Nel trading Forex tutto è determinato dai risultati

“Trovare i segnali per prevedere dove il mercato sta andando richiede un duro lavoro da parte del trader, al pari del lavoro imprenditoriale. Il problema di fare soldi nel trading, è che all’operatore è richiesto di definire ogni particolare della vita quotidiana lavorativa.”

Nel trading nessuno ti dice cosa devi fare, perché ci sono diversi modi per affrontare un problema e tante cose da considerare.

“Nel trading tutto è determinato dai risultati e sei solo tu l’artefice del tuo successo.”

La negoziazione delle coppie di valuta deve essere affrontata con umiltà e curiosità. Quando inizi a fare trading devi essere disponibile a testare ogni tua idea e acconsentire che i mercati finanziari possano rispondere diversamente da una tua idea.

Nel trading la sensazione più bella e forte che potete provare è quando il mercato convalida le tue idee, restituendoti una ricompensa per gli sforzi e la tenacia.

“Negoziazione nel trading Forex vuol dire testare le idee e capire quando funzionano o non funzionano.”

Un mercato aperto a tutti

Nel trading Forex non esiste concorrenza, sei tu contro un unico soggetto, il mercato finanziario, ne segue che, l’assenza di concorrenza e le scarse barriere all’entrata (tutti possono accedere ai mercati finanziari con l’apertura di conti minimi), rilasciano a chi mette in pratica le idee migliori, i guadagni migliori.

Le idee si traducono in strategie efficaci

Le idee per un operatore dei mercati finanziari si traducono in strategie. Non esiste una strategia univoca o vincente, esistono tante strategie più o meno efficaci e la realtà è che ogni operatore ha la sua strategia nata da una idea:

  • Se le vostre idee funzionano, farete soldi.
  • Se le vostre idee non funzionano, perderete soldi.

Nel trading Forex online tutti hanno la stessa opportunità di guadagnare soldi, dipende solo da te quanto guadagnare.

Un’idea di strategia di trading per essere efficacie potrebbe richiedere settimane. Alle volte gli aggiustamenti e perfezionamenti delle strategie richiedono anni, difficilmente è possibile vedere risultati diretti in maniera rapida.

L’unica cosa certa è che se un’idea di trading più volte testata non risulta efficacie, occorre provare con una nuova teoria, una nuova idea, un nuovo modello più efficacie.

Una sfida in continua evoluzione

  • Ti piace imparare sempre qualcosa di nuovo?
  • Ti piace ottenere risultati frutto delle tue idee?
  • Ti piace fare esperimenti?
  • Ti annoi facilmente di quello che fai?
  • Ti piace fare calcoli tecnici e quantitativi?

Allora il trading è la tua casa. Il trading è una sfida in continua evoluzione, perché i mercati sono in continua evoluzione.

“La bellezza dei mercati finanziari sta nel loro essere sfuggenti e indefinibili, assicurano sempre un nuovo problema da affrontare.”

Come negoziare nel trading Forex

Esistono operatori dei mercati finanziari ad alta frequenza che vogliono distinguersi, ma anche altri tipi di operatori meno aggressivi.

Sta di fatto che il mercato è aperto a tutti, è un settore che anche se lavora enormi somme di denaro consente a chi non possiede molta disponibilità economica, di poter operare con un margine che può arrivare anche a 200:1.

Questo vuol dire che è possibile operare in transazioni con coppie di valute del valore di 200.000,00 euro, avendo a disposizione nel proprio conto solo 2.000,00 euro.

Fonte: ilforextrading.it

Continue Reading

Come diventare un Cake Designer professionista

Cake design

Per diventare un pasticcere Cake Designer professionista, sarebbe consigliato scegliere un buon corso.

Nel web, nelle riviste si trovano tante foto in cui sono riportati pupazzetti in pasta di zucchero, animaletti e fiori. Ad oggi non c’è ricorrenza in cui non si festeggi con torte decorate e cupcakes. Il Cake Design da un piacevole hobby, può diventare una vera e propria professione, ma per far ciò che avvenga, bisognerà dotarsi di una base solida fatta di conoscenze di pasticceria e di progettazione, perché il Cake Design senza una conoscenza della pasticceria di base vera e propria, e senza un inquadramento professionale, non potrebbe resistere a lungo al fenomeno temporaneo di una semplice moda del momento.

I pasticceri italiani, per abbracciare questo fenomeno ed avvicinarsi comunque più al gusto nostrano, sono riusciti a trovare un compromesso tra i due, per accontentare tutti i tipi di palati. Man mano sempre più persone hanno cominciato a chiedere sempre più torte decorate e personalizzate.

Per diventare un Cake Designer professionista, e quindi per trasformare la propria passione in un vero lavoro, ci si può iscrivere a delle scuole di pasticceria e Cake Design professionale. Sono dei percorsi formativi, dove si fa una full immersion nel mondo della pasticceria e della decorazione dei dolci. Di solito sono rivolti a tutti, e sono interamente pratici, dove abitualmente si cominciano a studiare per prima cosa tutte le tecniche della pasticceria di base, per terminare con il Cake Design, ovvero l’arte della decorazione delle torte, applicato a basi dolciarie vere, dove le torte e i dolci hanno all’interno creme, bagne e farciture all’italiana.

Per prima cosa quindi ci sarà bisogno di acquisire una formazione professionale vera e di qualità, ed una preparazione completa sulla decorazione dei dolci con tutte le sue molteplici varianti.

Si dovrà scegliere un percorso formativo con più ore possibili, dove si possa fare molta pratica, e con un programma completo sia sulla pasticceria di base che sulla decorazione, in egual misura. Sarà fondamentale anche scegliere un corso di pasticceria e Cake Design che sia seguito da dei docenti di alto livello, quindi bisognerà reperire, se possibile, informazioni su di loro, cos’hanno fatto e leggere i loro curriculum.

Sarà bene anche informarsi sugli organizzatori della scuola, la loro reputazione, la loro storia e storicità. Se ci si riesce, si consiglia di chiedere un’opinione agli allievi che vi hanno preceduto, ascoltarne un certo numero vi potrà aiutare a stabilire una statistica rilevante.

Sarà utile contattare anche telefonicamente la scuola e gli organizzatori, in modo da verificare da subito con chi si ha che fare, cercando di valutare la loro professionalità, veridicità, cortesia e competenza.

Invece una volta finito il percorso formativo, si raccomanda di non smettere di aggiornarsi, perché finita la formazione di base, sarà indispensabile specializzarsi sempre e costantemente, come ad esempio frequentando dei master di specializzazione adeguati e di alto livello professionale.

Poi dopo quello che più conterà sarà l’esperienza, sia in ambito lavorativo, sia partecipando a contest e concorsi che sono molto importanti, perché di solito il continuo confronto porta a crescere ed ampliare le proprie prospettive.

Una volta poi che ci sentirà pronti, ad esempio, ad aprire un laboratorio, avviare un lavoro in proprio come insegnante di corsi di Cake Design, o diventare consulente oppure dimostratore per le aziende del settore, si consiglia di rivolgersi ad un professionista, che vi potrà aiutare a scegliere la veste imprenditoriale più consona, ed a fare luce su tutti gli adempimenti fiscali e sanitari da eseguire.

Per maggiori informazioni sul cake design e la pasticceria professionale visita: http://www.officinadeldolce.it/

Continue Reading

Investire nel mercato immobiliare, tecniche e segreti

“Gli investitori immobiliari di successo sono quelli che vedono il potenziale dell’aumento del rendimento immobiliari e investono tempestivamente su di esso, ottenendo un profitto nel lungo periodo.”

In pratica gli investitori immobiliari controllano il mercato immobiliare, cercando di capire la ciclicità degli eventi che portano al prezzo di mercato di un immobile.

Questa ciclicità si presenta agli investitori come una opportunità per ampliare il proprio portafoglio immobiliare. Lo scopo principale di un investitore immobiliare è quello di comprare immobili a basso prezzo, per poi rivenderli sul mercato ottenendo una plusvalenza o guadagno.
Per questo motivo, monitorare il mercato per un investitore immobiliare è di vitale importanza.

“Occorre conoscere e monitorare il mercato per essere venditore o acquirente di successo.”

La ciclicità dei beni immobiliari

I mercati immobiliari sono ciclici, e gli investitori immobiliari lo sanno, per questo cercano di comprendere appieno il mercato del venditore e dell’acquirente:
Il mercato dell’acquirente: quando i proprietari non sono in grado di vendere rapidamente e devono essere più flessibili sul prezzo.
Il mercato del venditore: quando i venditori ricevono numerose offerte, nel mercato il venditore è più forte.

La domanda di immobili

La domanda di immobili provoca una carenza di offerta e affitti più elevati, portando il mercato in un complesso definito overbuilding, dove vengono costruite più abitazioni, un processo che porta ad una nuova ciclicità del valore dell’immobile che si deprezza insieme al valore degli affitti.
Anche se la casa è un bene primario per le famiglie, il valore immobiliare ha un impatto economico nella comunità con ripercussioni anche in altri aspetti economici.

Le tempistiche del mercato immobiliare

La lunghezza temporale e la profondità dei cicli immobiliari variano nel tempo, per questo, gli alti e bassi del settore sono la chiave del successo degli investitori immobiliari.

Nel 2005 in Italia ci sono stati prezzi da record per le case e le proprietà in generale, tutto si vendeva, anche le cantine trasformate in appartamento, una vera e propria corsa alla casa e i prezzi erano alle stelle.
Oggi le case rispetto al 2005 sono deprezzate del 30/40%. Questo è successo perché il mercato immobiliare è una fonte speculativa e alla fine di un ciclo collassa svelando il suo vero valore.

Quindi, quando il mercato subisce un calo significativo dei prezzi come quello che stiamo assistendo, la domanda che un investitore si pone è:

“Quando raggiungerà il fondo?”

La risposta non è certa, ed è legata molto all’orizzonte temporale dell’investimento e alle esigenze delle famiglie, nonché all’economia del paese.

Oggi chi ha investito nel settore immobiliare nei primi anni 2000 non ha guadagnato, anzi ha fatto un cattivo investimento.
Le alternative che suggeriamo al mercato immobiliare italiano sono mercati i esteri alternativi, più economici dove i prezzi sono rimasti bassi e investire conviene.

Un’altra alternativa è il mercato azionario, Forex o delle opzioni binarie (la nuova frontiera del trading). A differenza del mercato finanziario, le operazioni immobiliari hanno costi di transazione importanti.

Conclusioni

Il mercato immobiliare italiano è rischioso, perché a tutt’oggi è in caduta libera e non si riesce a capire dov’è il fondo. Investire oggi nel mercato immobiliare italiano è troppo rischioso, meglio rivolgersi ai mercati immobiliari esteri emergenti come alternativa al mercato italiano.

Per maggiori informazioni su investire e fare soldi clicca qui.

Continue Reading

Sale la coppia forex EUR/USD

coppia forex euro dollaro

In questo primo giorno di contrattazione della settimana il valore della nostra moneta unica è stato più alto rispetto al valore dello Yen giapponese con la coppia EUR/JPY che è stata scambiata 121,32, in rialzo dello 0,57%.

La coppia Forex ha trovato una quota di supporto a 119,37 che risulta essere il valore più basso fatto registrare da mercoledì scorso e una quota di resistenza posta a 123,11 che invece è il valore più alto fatto registrare da venerdì.

Allo stesso momento il valore dell’Euro è stato più basso rispetto a quello del Dollaro americano ed anche della Sterlina inglese con la coppia EUR/USD che scende dello 0,25% toccando quota scambio 1,0728 e la coppia EUR/GBP che scende dello 0,22% toccando quota scambio 0,8322.

Continue Reading

Aumenta il valore di coppia USD/JPY

USD/JPY

In questo primo giorno di contrattazioni della settimana il valore del Dollaro americano è stato più alto rispetto al valore dello Yen giapponese con la coppia USD/JPY che è stata scambiata a 118,32, in rialzo dello 0,44%.
La coppia ha trovato una quota di supporto a 116,82 che risulta essere il valore più basso da venerdì scorso e una quota di resistenza a 120,12 che invece risulta essere il valore più alto fatto registrare da mercoledì scorso.

Nello stesso momento il valore del Dollaro americano è stato più alto rispetto alla nostra moneta unica

ed anche alla Sterlina inglese con la coppia EUR/USD che scende dello 0,04% toccando quota scambio a 1,0628 e la coppia GBP/USD che scende dello 0,58% toccando quota scambio 1,2227.

Continue Reading

Improbabile rialzo tassi USA

Improbabile rialzo tassi USA

In questa giornata di contrattazioni continua la flessione del Dollaro che ha continuato a farsi sempre più ampia nell’arco della giornata con un mercato molto scettico riguardo la possibilità che la Fed alzi i tassi interesse entro fine anno.

Nel primo pomeriggio il cambio Euro/Dollaro ha toccato il massimo intraday a 1,1190 che risulta essere anche il livello più alto da quasi una settimana.

Allo stesso momento i valori di scambio fra Dollaro e Yen hanno raggiunto un minimo intraday a quota 101,27 dopo aver toccato il massimo valore lunedì a 102,92 trascinati dagli ottimi dati dell’occupazione americana della settimana scorsa.
Gli ottimi dati del mercato del lavoro americano riguardante il mese di luglio avevano reso molto più concreta l’ipotesi di un possibile intervento restrittivo da parte della Federal Reserve entro fine anno ma a raffreddare questa speculazione è arrivato il dato di ieri sulla produttività del secondo trimestre che ha messo in luce il terzo valore negativo consecutivo.

Anche la Sterlina è riuscita a recuperare il biglietto verde guadagnando lo 0,7% con il cambio Sterlina/Dollaro che è arrivato al suo massimo di giornata a quota 1,3137.

Continue Reading

Calo dei futures del Greggio

futures greggio

Martedì 5 luglio notiamo che nella sessione asiatica di borsa i futures del Greggio sono in ribasso.
All’interno del New York Mercantile Exchange i futures del Greggio in consegna ad agosto sono stati scambiati a 48,52 dollari per barile facendo segnare una discesa del 1,43%.

I primi valori di scambio sono stati leggermente più bassi a 48,32 dollari al barile e il Greggio ha trovato una quota di sopporto a 47,21 dollari e una quota di resistenza a 50,01 dollari.

Dando un’occhiata più nello specifico vediamo che l’indice del Dollaro che traccia andamento della moneta americana nei confronti delle altre maggiori valute rivali è salito dello 0,07% scambiando a 95,62 dollari.
All’interno dell’ICE vediamo che il Petrolio Brent in consegna a settembre è sceso dello 0,78% scambiando a 49,21 dollari al barile mentre lo spread dei contratti fra il Petrolio Brent e il Greggio si stabilizza a quota 1,42 dollari al barile.

Continue Reading

A breve gli incentivi sul fotovoltaico

fotovoltaico

E’ allo studio da parte del Ministro per lo Sviluppo Economico Carlo Calenda un decreto per incrementare l’incentivazione alla costruzione degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili non fotovoltaiche ed è sicuro di riuscire a completare il lavoro entro la prossima settimana.

A tal proposito il Ministro Calenda a margine di una audizione alla camera ha dichiarato quanto segue:

Sto cercando di capire i criteri con cui verranno distribuiti gli incentivi e verificando che la distribuzione abbia razionali solidi e trasparenti e credo di concludere il lavoro la prossima settimana.

Questo decreto è atteso già da oltre 2 anni.

Continue Reading

Calo dei Futures del Greggio

petrolio greggio

La sessione di borsa asiatica di questo martedì ha messo in risalto un calo dei futures del Greggio.
All’interno del New York Mercantile Exchange i futures del Greggio in consegna a luglio sono stati scambiati a 49,31 dollari americani per barile, valore che scende del 0,45%.

In un primo momento i valori di scambio erano stati ancora più bassi a 48,22 dollari per barile e il greggio era previsto trovare una quota di supporto a 47,22 dollari e una quota di resistenza a 52,66 dollari.

Dando un’occhiata sull’ICE vediamo che il Petrolio Brent in consegna ad agosto è sceso dello 0,12% scambiando a 51,22 dollari per barile mentre lo spread tra i contratti del Petrolio Brent e il greggio si assesta a 0,77 dollari per barile.
L’indice del Dollaro che mette in risalto l’andamento della moneta americana nei confronti delle altre sei monete rivali è sceso dello 0,27% scambiando a 96,22 dollari.”

Continue Reading

Sessione asiatica segna ribasso futures del Greggio

Futures greggio

La sessione asiatica di questo giovedì ha messo in risalto un calo dei futures del Greggio, all’interno del New York Mercantile Exchange i futures del Greggio in consegna a Giugno sono stati scambiati a 46,32 dollari americani per barile, valore che scende dello 0,24%.

In un primo momento il Greggio era stato scambiato a un valore più basso a 45,28 dollari per barile ed era previsto trovare una quota di supporto a 43,28 dollari e una quota di resistenza a 47,22 dollari.

L’indice del dollaro che mette in risalto l’andamento della moneta americana nei confronti delle altre sei monete rivali principali è sceso dello 0,4% scambiando a 95,28 dollari.

Sull’ICE il petrolio Brent in consegna Luglio è sceso dello 0,22% scambiando a 47,28 dollari al barile mentre lo spread dei contratti fra il petrolio Brent e il greggio si stabilizza sul valore di 1,22 dollari per barile.

Continue Reading