Come diventare un Cake Designer professionista

Cake design

Per diventare un pasticcere Cake Designer professionista, sarebbe consigliato scegliere un buon corso.

Nel web, nelle riviste si trovano tante foto in cui sono riportati pupazzetti in pasta di zucchero, animaletti e fiori. Ad oggi non c’è ricorrenza in cui non si festeggi con torte decorate e cupcakes. Il Cake Design da un piacevole hobby, può diventare una vera e propria professione, ma per far ciò che avvenga, bisognerà dotarsi di una base solida fatta di conoscenze di pasticceria e di progettazione, perché il Cake Design senza una conoscenza della pasticceria di base vera e propria, e senza un inquadramento professionale, non potrebbe resistere a lungo al fenomeno temporaneo di una semplice moda del momento.

I pasticceri italiani, per abbracciare questo fenomeno ed avvicinarsi comunque più al gusto nostrano, sono riusciti a trovare un compromesso tra i due, per accontentare tutti i tipi di palati. Man mano sempre più persone hanno cominciato a chiedere sempre più torte decorate e personalizzate.

Per diventare un Cake Designer professionista, e quindi per trasformare la propria passione in un vero lavoro, ci si può iscrivere a delle scuole di pasticceria e Cake Design professionale. Sono dei percorsi formativi, dove si fa una full immersion nel mondo della pasticceria e della decorazione dei dolci. Di solito sono rivolti a tutti, e sono interamente pratici, dove abitualmente si cominciano a studiare per prima cosa tutte le tecniche della pasticceria di base, per terminare con il Cake Design, ovvero l’arte della decorazione delle torte, applicato a basi dolciarie vere, dove le torte e i dolci hanno all’interno creme, bagne e farciture all’italiana.

Per prima cosa quindi ci sarà bisogno di acquisire una formazione professionale vera e di qualità, ed una preparazione completa sulla decorazione dei dolci con tutte le sue molteplici varianti.

Si dovrà scegliere un percorso formativo con più ore possibili, dove si possa fare molta pratica, e con un programma completo sia sulla pasticceria di base che sulla decorazione, in egual misura. Sarà fondamentale anche scegliere un corso di pasticceria e Cake Design che sia seguito da dei docenti di alto livello, quindi bisognerà reperire, se possibile, informazioni su di loro, cos’hanno fatto e leggere i loro curriculum.

Sarà bene anche informarsi sugli organizzatori della scuola, la loro reputazione, la loro storia e storicità. Se ci si riesce, si consiglia di chiedere un’opinione agli allievi che vi hanno preceduto, ascoltarne un certo numero vi potrà aiutare a stabilire una statistica rilevante.

Sarà utile contattare anche telefonicamente la scuola e gli organizzatori, in modo da verificare da subito con chi si ha che fare, cercando di valutare la loro professionalità, veridicità, cortesia e competenza.

Invece una volta finito il percorso formativo, si raccomanda di non smettere di aggiornarsi, perché finita la formazione di base, sarà indispensabile specializzarsi sempre e costantemente, come ad esempio frequentando dei master di specializzazione adeguati e di alto livello professionale.

Poi dopo quello che più conterà sarà l’esperienza, sia in ambito lavorativo, sia partecipando a contest e concorsi che sono molto importanti, perché di solito il continuo confronto porta a crescere ed ampliare le proprie prospettive.

Una volta poi che ci sentirà pronti, ad esempio, ad aprire un laboratorio, avviare un lavoro in proprio come insegnante di corsi di Cake Design, o diventare consulente oppure dimostratore per le aziende del settore, si consiglia di rivolgersi ad un professionista, che vi potrà aiutare a scegliere la veste imprenditoriale più consona, ed a fare luce su tutti gli adempimenti fiscali e sanitari da eseguire.

Per maggiori informazioni sul cake design e la pasticceria professionale visita: http://www.officinadeldolce.it/

Continue Reading

Sale la coppia forex EUR/USD

coppia forex euro dollaro

In questo primo giorno di contrattazione della settimana il valore della nostra moneta unica è stato più alto rispetto al valore dello Yen giapponese con la coppia EUR/JPY che è stata scambiata 121,32, in rialzo dello 0,57%.

La coppia Forex ha trovato una quota di supporto a 119,37 che risulta essere il valore più basso fatto registrare da mercoledì scorso e una quota di resistenza posta a 123,11 che invece è il valore più alto fatto registrare da venerdì.

Allo stesso momento il valore dell’Euro è stato più basso rispetto a quello del Dollaro americano ed anche della Sterlina inglese con la coppia EUR/USD che scende dello 0,25% toccando quota scambio 1,0728 e la coppia EUR/GBP che scende dello 0,22% toccando quota scambio 0,8322.

Continue Reading

Aumenta il valore di coppia USD/JPY

USD/JPY

In questo primo giorno di contrattazioni della settimana il valore del Dollaro americano è stato più alto rispetto al valore dello Yen giapponese con la coppia USD/JPY che è stata scambiata a 118,32, in rialzo dello 0,44%.
La coppia ha trovato una quota di supporto a 116,82 che risulta essere il valore più basso da venerdì scorso e una quota di resistenza a 120,12 che invece risulta essere il valore più alto fatto registrare da mercoledì scorso.

Nello stesso momento il valore del Dollaro americano è stato più alto rispetto alla nostra moneta unica

ed anche alla Sterlina inglese con la coppia EUR/USD che scende dello 0,04% toccando quota scambio a 1,0628 e la coppia GBP/USD che scende dello 0,58% toccando quota scambio 1,2227.

Continue Reading

Improbabile rialzo tassi USA

Improbabile rialzo tassi USA

In questa giornata di contrattazioni continua la flessione del Dollaro che ha continuato a farsi sempre più ampia nell’arco della giornata con un mercato molto scettico riguardo la possibilità che la Fed alzi i tassi interesse entro fine anno.

Nel primo pomeriggio il cambio Euro/Dollaro ha toccato il massimo intraday a 1,1190 che risulta essere anche il livello più alto da quasi una settimana.

Allo stesso momento i valori di scambio fra Dollaro e Yen hanno raggiunto un minimo intraday a quota 101,27 dopo aver toccato il massimo valore lunedì a 102,92 trascinati dagli ottimi dati dell’occupazione americana della settimana scorsa.
Gli ottimi dati del mercato del lavoro americano riguardante il mese di luglio avevano reso molto più concreta l’ipotesi di un possibile intervento restrittivo da parte della Federal Reserve entro fine anno ma a raffreddare questa speculazione è arrivato il dato di ieri sulla produttività del secondo trimestre che ha messo in luce il terzo valore negativo consecutivo.

Anche la Sterlina è riuscita a recuperare il biglietto verde guadagnando lo 0,7% con il cambio Sterlina/Dollaro che è arrivato al suo massimo di giornata a quota 1,3137.

Continue Reading

Realizzare un controsoffitto correttamente

Controsoffitto Cartongesso

Realizzare un controsoffitto è un’operazione molto diffusa, spesso viene effettuata per abbassare il soffitto preesistente di qualche centimetro in più o per nascondere degli impianti o travi esteticamente poco apprezzabili.

Ma nella maggior parte dei casi, ci si rivolge ad un esperto per installare un controsoffitto solamente per un fine estetico.

Il controsoffitto è essenzialmente costituito da due componenti:

La struttura portante

Questo elemento può essere realizzato con due materiali differenti, di legno o di metallo.

Le pannellature

Questa componente invece, può essere realizzata con tantissimi materiali differenti, tra le più diffuse possiamo trovare le pannellature in cartongesso che sono anche molto semplici da assemblare.

Il primo passo da fare per realizzare un controsoffitto è decidere il tipo di pannello da montare, decidendo il materiale e le sue dimensioni, per poi proseguire con la tipologia di intelaiatura.

L’altezza è una delle misure fondamentali da tenere in considerazione perché per essere abitabile, un appartamento, deve rispettare alcune altezze prestabilite dal regolamento edilizio che possono variare da regione a regione. Per quanto riguarda le stanze del nostro appartamento, l’altezza dovrà essere di circa 2.70 metri, mentre per quanto riguarda il corridoio siamo intorno ai 2.40 metri.

Il materiale più utilizzato per la costituzione di un soffitto, come avrete dedotto, è il cartongesso.

Con il cartongesso è possibile realizzare semplici soffitti avvalendosi di alcune lastre piatte, mentre se volete dare un po’ di movimento al vostro ambiente, che sia casalingo o di un ufficio, potete optare per il controsoffitto con forme artistiche che creano divertenti ombre, regalando una prospettiva di luci del tutto interessante.

Se il vostro soffitto è costituito per lo più da travi di legno, il controsoffitto sarà installato direttamente sulle travi a patto che si trovino ad una distanza di 50/60 centimetri.

Se il vostro soffitto è costituito da un altro tipo di materiale, il controsoffitto non sarà installato immediatamente, prima servirà produrre delle orditure metalliche create apposta per il luogo nel quale dovete inserire il controsoffitto. Queste orditure quindi, fungeranno da supporto, in modo tale che le lastre in cartongesso vengano installate direttamente sulle medesime.

http://www.prontointerventoaroma.it/

Continue Reading