Il drone più desiderato: il Phantom 4

Phantom 4

I droni rappresentano oggi una di quelle evoluzioni tecnologiche destinate ad una diffusione che va gradualmente crescendo.

Una serie di elementi ne ha favorito la centralità oggi acquisita: istinto al volo, la garanzia della qualità di ripresa video, l’uso di tablet.

Aeromobili a pilotaggio remoto, di varie dimensioni, in grado di librarsi in volo per mezzo di un radiocomando per gestirne i movimenti; fecero la loro prima apparizione nel 1916, Aerial Target e Bomba volante. Sul mercato oggi è possibile trovarne di diverse tipologie, da quelli con struttura a eliche a quelli con struttura planare, ed infine gli ibridi.

Attualmente uno dei droni maggiormente richiesti è il Phantom 4, sicuro, semplice con un sistema di volo intuitivo, videocamera integrata e visualizzazione delle immagini live in HD.

Offre una serie di funzioni etra queste il GPS integrato che registra il punto di controllo del Phantom; se il controllo o segnale del velivolo viene perso il drone tornerà subito da noi.

Con Phantom 4 un volo stabile e sotto controllo è assicurato: dopo il decollo vola in automatico rimanendo fermo in aria, in attesa di istruzioni. Altitudine e direzione possono essere gestite con un semplice tocco di dita. Quando decidiamo di fermarlo, resta immobile in aria, pronto a rispondere ai nostri comandi.

Vediamo adesso alcune specifiche tecniche del Drone DJI Phantom 4 FPV 4K Camera 3-Axis Gimbal RC Quadcopter Avoid Obstacles RTF:
– Evita gli ostacoli automaticamente. Rileva soggetti in movimento automaticamente, utilizzando l’ActiveTrack;
– Smart Return Home permette al Phantom di evitare gli ostacoli mentre ritorna al home point;
– Velocità Massima 44mph (72kmh);
– Tempo di Volo massimo 28 minuti, raggio di trasmissione massimo 3.1mi (5km);
– Una coppia frontale di sensori ottici che ci consente di vedere gli ostacoli. In modalità Tap Fly, toccando lo schermo del dispositivo si avrà la possibilità di muoversi in direzioni particolari;
– Video 4K a 30 fps, video Full HD 1080p fino a 120fps; 12 megapixel foto in DNG RAW.

Un drone destinato a suscitare grandissima attenzione in questo 2016.

Rispetto al suo predecessore sono state apportate delle modifiche sia all’ hardware che al suo design: una scocca esterna in plastica lucida, rispetto ai vecchi modelli in bianco opaco, ed una struttura del carrello snellita rispetto al precedente.

Fonte: http://www.dronionline.net/

Continue Reading

Cuffie CHE promettono l’immersione nei suoni 3D e di “sentire” la realtà virtuale

ossic-x

Abbiamo la capacità di vivere una esperienze di realtà virtuale, ma nella maggior parte dei casi queste esperienze visive, tranne nel caso di HTC Vive, non permettono di interagire ai controlli audio con quello che state vedendo.

Così ora, arriva X OSSIC, un dispositivo che promette di portare l’esperienza di realtà virtuale dritta dritta nelle nostre orecchie attraverso cuffie in grado di riprodurre la trasmissione audio e audio di base 3D, sulle caratteristiche fisiologiche degli utenti,

“potete entrare nella realtà virtuale attraverso i suoni”.

OSSIC X: l’orecchio di Oculus Rift

Pochi mesi fa Samsung ha presentato un esperimento che consisteva in una cuffia 4D, per la stimolazione vestibolare di “inganno” del nostro orecchio interno in modo che si poteva “sentire” la realtà virtuale. Nel caso di X OSSIC l’idea è meno complessa, perché tutto poggia su una calibrazione secondo la dimensione della testa dell’utente e le caratteristiche delle loro orecchie.

Ossic X

Si basa sullo sviluppo di algoritmi che emettono suoni attraverso quattro piloti in ciascun orecchio che cambiano secondo i movimenti della testa, rilevando la posizione della testa o quando l’utente ruota o guarda verso il basso/alto, in modo da poter eseguire la sincronizzazione con le esperienze di realtà virtuale.

A prima vista questo potrebbe sembrare ad un certo punto fantastico, ma l’azienda ha presentato i suoi primi prototipi al CES 2016 e nel febbraio di quest’anno ha lanciato una campagna di finanziamento su Kickstarter, ed ha incassato $ 2,7 milioni da un obiettivo iniziale 100.000, che ha messo l’azienda sulla strada giusta per la realizzazione di questo progetto.

Ossic X6

Ty Ahmad-Taylor, CEO di THX, è stato tra i primi ad avvicinarsi alla società per testare la X OSSIC, ed è attualmente interessato a lavorare con loro per creare un’esperienza audio 3D in film e serie animate.

Naturalmente l’obiettivo principale di queste cuffie sono le sue possibilità nel campo della realtà virtuale, infatti hanno già iniziato a lavorare con gli sviluppatori di giochi per sincronizzare l’audio alle immagini in 3D.

Oggi l’azienda ha aperto le prenotazioni all’X OSSIC sul suo sito web, e può essere acquistato per $ 299 per i primi-time acquirenti, che lo riceveranno a dicembre 2016, momento in cui sapremo se è vero quello che promettono.

Fonte: www.realtavirtuale.net

Continue Reading